bollino ceralaccato

E' il momento della danza

Questa non è una guerra, è una Catarsi. Siamo chiamati a purificare la nostra Mente, ossia il Corpo, il Cervello e l'Ambiente – insieme. Sistemi sanitari, economici, finanziari, politici, relazionali… tutti convocati in questa catarsi. In momenti molto difficili, un temporaneo anti-depressivo deriva dal vedere le opportunità di miglioramento. Ma non basta. Per una resilienza che sia incorporata e stabile, per rimanere in cammino, occorre ciò che manca a tanti cambiamenti: la capacità di distruggere schemi dannosi per donare energie e spazi a nuove dinamiche, impedendo la ricaduta nei precedenti errori. Siamo in ballo e occorre quanto prima imparare la Danza di Shiva (semplice metafora poetica, qui), sia per distruggere sia per creare – insieme; per non sprecare questa occasione di sofferenza. Se non impariamo a “danzare” questa Danza di Shiva, lo farà comunque la Natura - con noi, indifferente a noi o persino senza di noi. Una danza connessa, nella quale il nostro vero Io non è solo in noi ma nelle nostre connessioni con umani, animali, vegetali, minerali, particelle e loro vibrazioni, sogni… Il Rinascimento è nato dalla peste nera del 1348. Ribelliamoci a ciò che andava distrutto, senza lasciare che sia un virus a decidere cosa e come, e investiamo con audacia la nostra creatività in un Rinascimento 2.0 – distruttore e creatore! Qui, una proposta in forma di “poesia-ballata”.

E’ il momento della danza

 

 

E’ il momento della danza

di uno Shiva naturale

distruttore e creatore:

resilienza incorporata.

 

Non possiamo non danzare

movimenti circolari,

distruzioni creazioni:

nuove idee dalla rabbia

nuovi eroi dalla crisi

cambiamenti dal dolore

freschi sogni dal morire

la catarsi da una guerra

un movente da un Basta!

Con la cosmica energia

un paziente ricomporre

senza un mio contrapporre,

per il gioco più adulto

di rimettersi in gioco.

 

E’ il momento opportuno,

sorprendenti comprensioni:

risonanti connessioni

a un sistema cognitivo.

Ne siam tutti una parte,

noi l’intero e l’intim mio

danzeranno l’un con l’altro

in un tempio senza dio.

Salto lieto nella mente

ampia oltre la mia mente:

connessione del mio corpo

col cervello mio e ambiente.

Nel momento questo sono

e con-sono a questa mente.

 

Resilienza incorporata,

nuove rotte stimolate

da un pensiero mio non mio.

Ecco il bivio salutare:

ben connessi Noi in We-llness

disconnessi Io in I-llness.

Bel principio spirituale!

Quando l’anima che io consumo

con rigoglio rifiorisce

da un quanto più possiedo

a un quanto a me basta,

a un quanto a me basto.

Incessante autostima!

Di saggezza, di coraggio

non son più inadeguato

e affido miei problemi

su misura a sentimenti

percependo “non posso non…”.

Sostenibile felice!

         Da dimore aule uffici          

digitali campi umani:

l’inner-net dall’internet!

Il bisogno pagamento

per un sogno appagamento

da migliori connessioni.

Digitale spirituale!

 

Un movente incorporato,

un diverso divenire

nel fluire della danza.

Diventare fluitori

della nostra Terra viva

e non solo suoi attori.

Il fluire è gran servire

chi è molto ben connesso

a chi invece è disconnesso.

Lieto spendersi il servire

con il dono di un presente,

con empatica presenza

a ignorati famigliari.

Un movente di coerenti

miei cammini e mie azioni

con sorprese quotidiane

da danzate medit-azioni.

Grande pace dal mio fare!

 

Noi danziamo te malgrado

per distruggere barriere

e creare scienza Gaia

verso il senso invisibil

dell’altrui insensatezza.

Come il piede in uno Shiva

l’ignoranza calpestare

del recluso in un sapere,

e da qui un lieto salto

cognitivo e spirituale.

Corpo alato di miei libri

per librarmi molto in alto

su domestiche pareti.

 

E’ il momento opportuno:

è il kairòs per annodare

connessioni e miei per-doni

per un nuovo equilibrio

di globali comprensioni.

Gaia di felicità

vegetale animale

anche umana più umana.

 

E’ il momento della Danza

della vita rinnovata

dallo Shiva Nataraja,

distruttore indifferente

sorprendente creatore

d’impensati mondi in noi.

  

Nicola Antonucci

https://www.facebook.com/FelicitaSostenibile2014/ 

VUOI INIZIARE IL CAMMINO NELLA FELICITA' SOSTENIBILE?

 

SCARICA GRATUITAMENTE IL LIBRO!

PER L'ACQUISTO

VERSIONE CARTACEA E DIGITALE


ACQUISTA ONLINE (solo cartaceo - con opzione gratuita dedica personalizzata)


LIBRO DISPONIBILE ANCHE SU AMAZON:

- formato Ebook su Kindle Store 

- formato cartaceo (print on demand)


Per ogni altra info: redazione@complexlab.it

Sei interessato?
Segui i nostri Progetti di
Felicità Sostenibile

Connettiti per partecipare, per ricevere e donare. Givers gain! : Chi dona, riceve!

CONSULENZA ONLINE (ANCHE GRATUITA)

Pulsante Web Studio

AMICI DEL PROGETTO "FELICITA' SOSTENIBILE"

 

Libreria Odradek, via Principe Eugenio 28 (Milano)

Bioforme, via Aosta 2 (Milano)

Arôme Concept Store, via Macedonio Melloni 9 (Milano)

Libreria dello Spettacolo, via Terraggio 11 (Milano)

Libreria "Il Domani", Piazza Cadorna 9 (ang. via Carducci), Milano

Libreria Lirus, via Vitruvio 43 (Milano)

Osteria dell'Utopia, via Vallazze 34 (ang. viale Lombardia), Milano

Libreria Aleph, Piazza Lima Stazione MM1, Milano

Libreria Terra Santa, via Gherardini 2, Milano

Libreria Monti in città, viale Caldara 20, Milano

Libreria Trovalibri, viale Monte Nero 73, Milano

Libreria Scientifica, via Visconti di Modrone 8/1, Milano

Ristorante - Caffetteria - Bottega "Bioesseri", via E. De Amicis 45, Milano

Libreria dello Sport, via Carducci 9, Milano

Libreria di Quartiere, viale Piceno 1, Milano

La Borsa del Fumetto, via Lecco 16, Milano

Osteria del Sognatore, via Morimondo 1, Milano

Libreria Centofiori, Piazzale Dateo 5, Milano

Libreria Utopia, via Marsala 2, Milano

Libreria della Natura, corso Magenta 48, Milano

So Natural - caffè letterario, Piazza Sant'Agostino 16, Milano

I MIGLIORI PENSIERI "FELICITANTI"

 

"Chiudo gli occhi 
Sogno 
Li apro 
Mi sembra di esistere di meno 
Li richiudo 
Forse ho un mondo infinito di opportunità 
Anima, ragione, pulsioni…tutto tace 
Tutti si ascoltano 
E’ li che mi sento di nuovo felice" 

Continua qui...

Michela Monti, Milano 


"Un sogno che coltivavo da anni e che non avevo mai veramente perseguito. Poi d'un tratto ho iniziato a crederci...e tutto è cambiato! Ho imparato che il valore di un Sogno non è misurabile con i nostri parametri culturali. E' tutto ciò che ci spinge a sorridere, a lottare, infine a vivere..."

Rosaria M, Milano


"In un anno mi è successo di tutto. Una malattia debilitante, il lavoro che non va, la perdita di un amore. E poi una nuova storia, un nuovo impiego, la vicinanza ritrovata di un amico. Ho imparato a non farmi condizionare dalle montagne russe delle mie emozioni, conquistando una vera autostima. La forza era tutta dentro di me!"

Mario, Ferrara


"Non fatevi imbrigliare da relazioni infettanti, nocive per la vostra salute e per quella di chi vi sta vicino. Coltivate chi vi regala un sorriso o un'emozione. La vera felicità emerge dallo scambio di anime pure."

Francesca, Tortona

DREAM POTLATCH - PER UNA UNIVERSITA' DEI SOGNI


Il Sogno di aiutare altri a sognare.

Il Sogno di una Università dei Sogni.

Il Sogno di diffondere Felicità Sostenibile fondata sulla rinnovata capacità di sognare.

Il Sogno di fondare uno scientifico Nuovo Pensiero Spirituale.

Il Sogno di vivere con quanto basta, senza la "parte maledetta" dei beni che i Nativi Americani gettavano nel potlatch.

Il Sogno di condividere questo Sogno con te: contribuisci economicamente con la trasparenza di questo "pseudomus" per monitorare sia i contributi tuoi e di altri, sia gli investimenti che effettueremo per realizzarlo.


Vuoi contribuire? Clicca qui

Per info: redazione@complexlab.it

×