bollino ceralaccato

Business Network Professionale da Tripla A

Contatti e connessioni sono solo il primo step di possibili, future, opportunità professionali. Ecco le buone pratiche che ti permetteranno di trarre il massimo dalla tua Rete.

International Business Network

Sempre più spesso si parla di business network. Da anni è una delle parole più usate nei più diversi contesti. Non c’è evento che non inserisca nelle sue locandine “al termine dell’incontro networking” oppure “occasione di networking”. Business network professionale fisico e virtuale, business network come nuova scoperta del XXI secolo… A questo si unisce sicuramente il boom dei social network, piattaforme che hanno diverse finalità (condivisione tra amici, condivisione di immagini...) ma tutte con un unico obiettivo: mettere in contatto le persone favorendo lo scambio di idee, di contatti, la creazione di nuove forme di collaborazione.


L’epoca dei 6 gradi di separazione è ormai tramontata. Bastano infatti pochi clic e un congruo numero di biglietti da visita per entrare in contatto con molte, moltissime persone. Persone che a loro volta possono metterci in contatto con altre persone… e così via consentendoci di arrivare ad avere una rubrica piena di indirizzi, numeri di telefono, stringere tante mani agli eventi.
E poi? Cosa succede? Qual è il ROI del tempo che abbiamo investito in quest’attività? 
Facciamo un passo indietro. Abbiamo detto che partecipare ad eventi di networking, essere iscritti a un'associazione di business network (fisica e virtuale) ci consente di entrare in contatto con altri professionisti. Ma per instaurare collaborazioni e relazioni professionali è sufficiente entrare in contatto?
La risposta, non così ovvia come potrebbe sembrare, è no. Fare business network professionale significa molto di più. Significa capire che contatti e connessioni rappresentano solo il primo step di quelle che potranno diventare opportunità professionali.
Per fare business network, e per farlo bene, è necessario che questo sia un business network AAA. Come, si penserà, anche qui indici di rating?  Anche qui statistiche? Ebbene per me la Tripla A del business networking non corrisponde a un indicatore ma a un insieme di buone pratiche che, se portate avanti con costanza, possono dare al vostro business network una marcia in più.

 

La prima A è senza dubbio l’Attitudine. Attitudine a partecipare ad eventi, a socializzare?  Non solo. Per fare business networking in modo efficace è fondamentale avere un’attitudine positiva, orientata a investire il proprio tempo per coltivare rapporti saldi e duraturi con le altre persone. Il processo che porta a ottenere risultati dalla propria attività di business network non è né rapido né immediato. È un’attività che va seguita con cura e costanza. Per essere un buon networker è fondamentale avere un’attitudine da contadino che conosce bene i semi che ha piantato e sa quanto tempo ogni singola pianta impiega a fiorire, dedicando quindi ad ognuna tempi e sforzi commisurati.

 

La seconda A è l’Abilità. Contrariamente a quanto si pensa comunemente, business networker non si nasce, si diventa. Far parte di un'associazione di business network, l’essere socievole, avere una vasta rete di contatti, non è ancora sufficiente per fare business network. Per diventare dei bravi business networker è necessario sviluppare le proprie abilità tramite un processo di formazione, training, e con una lunga pratica sul campo. Ogni tecnica in grado di valorizzare il modo di fare business network richiede da parte vostra impegno e applicazione.

 

La terza A è l’Azione. Attitudine e abilità non sono sufficienti per rendere il business network un’attività proficua. Occorre mettere in pratica tutta una serie di azioni a supporto dell’ampliamento e della gestione della rete di contatti. Ad esempio è importante essere preparati a partecipare agli eventi di networking con un buon numero di biglietti da visita sempre aggiornati, essere preparati ad ascoltare l’interlocutore più che parlare solo di se stessi, pianificare subito dopo l’evento incontri di follow up per dare seguito alla conoscenza iniziale, consapevoli che uno scambio di biglietti da visita non è sufficiente per instaurare una relazione professionale. Per quanto riguarda una opportuna azione parallela in ambito di business networking online, è efficace praticare il Marketing di Rete attraverso la scrittura di propri Contenuti sui temi legati alle proprie Competenze.


Tutto qui? Certamente no. Le tre A rappresentano il punto di partenza di un percorso lungo e articolato, fatto di ascolto, attenzione (le A quindi sono molte più di tre), pazienza, e, soprattutto, impegno.


E tu? Sei pronto a trarre il massimo dalla tua rete di contatti?

Davide angelini
Davide angelini :
27/06/2014 14:36

Non ho competenze nell'argomento ma vorrei dire la mia ugualmente, proprio perché credo che molte persone siano nella mia posizione.
Credo proprio che la spiegazione sintetica ma mirata di questa tripla A abbia disegnato un cerchio perfetto. Non credo che per alcuni progetti sia importante (come specificate nell'articolo) avere tanti contatti a disposizione, proprio perché a volte questi contatti potrebbero non percepire il segnale positivo e geniale che la pagina web riesce a trasmettere.
Credo sia particolarmente importante però, la credibilità del sito e delle persone che offrono il bene, il servizio ecc... In relazione a questo la trasparenza e la fiducia che i soggetti in gioco hanno l'uno per l'altro rimane a mio avviso fondamentale. La rete è uno strumento grandissimo e per questo si possono trovare tantissime brave persone ma anche tantissimi malintenzionati.

Nicola Antonucci
Nicola Antonucci :
27/06/2014 17:51

Grazie Davide per il tuo pertinente commento: sono Trasparenza e Credibilità i due Valori fondanti di ogni Comunità o Cloud delle Competenze - qual è ComplexLab.
Competenti.... uniamoci: l'Unione fa il Successo!

I commenti sono stati disabilitati.
Paolo Mariola

Paolo Mariola

Sei interessato?
Segui i nostri Progetti di
Felicità Sostenibile

Connettiti per partecipare, per ricevere e donare. Givers gain! : Chi dona, riceve!

Dello stesso autore
Il potere delle relazioni

"All’inizio è la relazione" affermò il filosofo Martin Buber. Se c’è stata, fin dall’inizio della storia dell’umanità, una costante che ha caratterizzato l’uomo nelle epoche che lo ha...

Business Networking e amicizia – Il fattore empatia come acceleratore delle referenze

“Ricorda, prima costruisci l’amicizia e poi arrivano gli affari”. Costruire una relazione solida e continuativa è una delle pratiche più importanti per fare networking in modo efficace, div...

×