bollino ceralaccato

Perché "Spiritualità Scientifica" ?

[vers. 18 gennaio 2013] E' giunto il momento opportuno (kairòs) di dire Basta! alle (supposte) inconciliabili contrapposizioni "Credenti - Non Credenti", "Laici - Religiosi", "Spirituali - Scientifici" per dare spazio e tempo alla trasversale Comunità Umana di coloro che... SI PONGONO DOMANDE (ben più importante delle diverse possibili risposte!), per trovare una NECESSARIA UNITA' !

Spiritualità Scientifica

[per una CONSULENZA ONLINE da parte dell'autore (alcuni slot sono GRATUITI), richiedila a questo LINK]


[versione 18 gennaio  2013]

Qual è la struttura che connette
il granchio con l’aragosta,
l'orchidea con la primula
e tutti quattro con me?
E me con voi?
E tutti noi con l’ameba da una parte
e lo schizofrenico dall’altra?

(Gregory Bateson, Mente e Natura: una necessaria Unità, 1979)

" Spiritualità Scientifica "... un ozioso ossimoro oppure una reale Opportunità di rispondere alla domanda di Gregory Bateson e, soprattutto, di realizzare il nostro più profondo Diritto-Dovere alla Felicità ? Buona la seconda!

Gregory Bateson ci sprona, per raggiungere tale sommo obiettivo esistenziale, a una "necessaria unità" i cui diversi Cammini di Conoscenza necessari al suo raggiungimento prendono il nome comune di Spiritualità.

La Storia della Scienza (Fisica, Biologia...), della Filosofia, della Matematica (Teoria dei Giochi) ci ha insegnato che i grandi Progressi sono sbocciati dalla Conciliazione di Inconciliabili, dalla Identità degli Opposti (supposti tali...), da consapevoli "Strategie Miste " (un po' sia dell'uno sia dell'altro...) tra: Materia & Energia, natura ondulatoria & corpuscolare della Luce, Caso & Necessità, Razionalità & Irrazionalità...
Analogo conforto ci proviene anche da mitologie e da antiche filosofie orientali: l'Essere Androgino, Yin&Yang, la Realtà oltre il Velo di Maya... tutte ad indicarci una "necessaria unità" che connette circolarmente le Dualità.

Ecco il sommo compito della Complessità: provocare "apocalissi" (= dis-velamenti) dei semplici, chiari e profondi "attrattori" alla radice delle imprevedibili dinamiche, della fantasmagorica variabilità e delle misteriose trame frattali della struttura che connette la Realtà – tutta! – e le sue infinite Dualità (Felicità-Infelicità, Giovinezza-Vecchiaia, Lavoro-Gioco, Amore-Matrimonio…). E, così, rendere finalmente intellegibile a tutti –dopo aver lacerato il Velo di Maya che trasforma l'unità in molteplicità e la semplicità in complessità- le stabili e semplici leggi che governano la nostra Esistenza per liberarci da infelicità e da memi ("virus mentali") nocivi che ci snaturano e ci schiavizzano!

E' forse tempo di un definitivo Progresso Umano conciliando le (supposte) inconciliabili Scienze e Spiritualità, perché quest'ultima non sia solo più appannaggio esclusivo delle Religioni....?

Le Scienze si sono sempre occupate di estrarre la semplicità dalla Complessità, attraverso esperienze ("esperimenti") intellegibili a chi sapesse praticare la logica, ripetibili e condivisibili da altri Esseri Umani con un atteggiamento democratico e, soprattutto, "falsificabili" (nel senso popperiano). Insomma: per capire, devi metterti in cammino in Spazi&Tempi misurabili e quantificabili, rendendo meglio condivisibile da altri quanto compreso.

Le Spiritualità si sono sempre occupate di risolvere la Complessità andando subito alla radice della sua presunta Unità, attraverso esperienze intellegibili a chi sapesse praticare la meditazione o la preghiera, ripetibili e condivisibili prevalentemente all'interno di Comunità esoteriche ("per pochi" iniziati) e, soprattutto, non "falsificabili" (nel senso popperiano). Insomma: per capire, devi metterti in cammino in Spazi&Tempi non (ancora…) misurabili e quantificabili, rendendo condivisibile da pochi quanto compreso.

Le Religioni si sono sempre occupate di annullare la Complessità stabilizzando ogni aspetto della Vita in uno statu quo "eterno", attraverso esperienze prevalentemente "graziate" con la fede donata da una Divinità , intellegibili a chi sapesse praticare la meditazione o la preghiera in tale stato di grazia e, soprattutto, intolleranti a qualsiasi tentativo di "falsificazione" (nel senso popperiano). Insomma: per capire, devi metterti in cammino in Spazi&Tempi mai misurabili e quantificabili, rendendo non condivisibile da altri quanto compreso, poiché frutto di un Atto di Fede individuale.

E' giunto il momento opportuno (kairòs) di dire Basta! alle (supposte) inconciliabili contrapposizioni "Credenti - Non Credenti", "Laici - Religiosi", "Spirituali - Scientifici" per dare spazio e tempo alla trasversale Comunità Umana di coloro che... SI PONGONO DOMANDE (ben più importanti delle diverse possibili risposte!) per trovare una  NECESSARIA  UNITA' !

Anche l'ossessiva distinzione occidentale tra "Io" e "Mondo" deve ritrovare la felice e salutare CONNESSIONE attraverso una scientifica STRUTTURA CHE CONNETTE.  E così, Io e Mondo, Io e Tu, Io e.... sfumano le loro distinzioni, si confondono l'uno nell'altro e il Donare e il ricevere si inseguono in una Circolarità di Soggetto, Oggetto, Materia, Spirito mediante il  principio "GIVERS GAIN" ("chi dona, guadagna!").

La serie di Viaggi “Sogni d’Io” e “Dream Wellness & Therapy” ti condurranno attraverso temi e dualità della Realtà Quotidiana a scoprire:

-          Il ruolo dei Sogni nella Felicità e nella nostra più profonda natura;

-           Cos’è e come si realizza la Felicità sostenibile –rinnovabile autonomamente anche nelle Crisi, nelle Sofferenze, nell’Infelicità- con una Formula della Felicità;

-           Qual è e come si realizza la Necessaria Unità che rende sostenibile la Felicità, il Benessere, la Salute…

Di tale Unità emergente dalla Complessità con un Cammino di Conoscenza, e delle risultanti Pratiche Esistenziali per vivere una sostenibile Felicità basata su nuovi criteri, si occupa la Spiritualità Scientifica.

Ci crediamo!

La Redazione di ComplexLab

Per informazioni e chiarimenti su questo documento: redazione@complexlab.it

Per partecipare al Progetto della Comunità di ComplexLab "Spiritualità Scientifica", clicca su "Segui questo Progetto" nella parte destra della pagina.

maurizia
maurizia :
28/11/2011 07:56

Ciao Nicola,
scienza e spiritualità....come connettere due estremi? Passando dalla propria interiorità, mettendo in relazione il sé e l'universo, seguendo lo stesso istinto che permettte all'uomo (e comunque alla terra) di sopravvivere all'imprevedibile senza sottostare a quella logica che necessita di "giustificazione" per ogni oggetto, pensiero, evento...che entri nella vita.
La razionalità è un grande deterrente della conoscenza: è il processo mentale che "tarpa le ali", conduce alla "non creativietà"e non lascia spazio all'"immaginazione"- così come la intendeva Bruno -. La vita è più lineare di quanto pensiamo; siamo noi a complicarla inutilmente cercando di materializzare tutto quello in cui crediamo.... anche Dio!

Nicola Antonucci
Nicola Antonucci :
28/11/2011 22:03

Grazie Maurizia per il tuo commento ben "connesso" al tema e con spunti notevoli:
a) "ome connettere due estremi? Passando dalla propria interiorità" - condivido! E' essenziale comprendere la vera e profonda natura della propria (e altrui...) interiorità - è ciò che affronto in "Sogno-d'Io - I e II"
b) "siamo noi a complicarla (la vita) inutilmente cercando di materializzare tutto " - stracondivido! Siamo stati educati alla materiualità come "antidoto" efficace alla capacità immaginativa, alla capacità sognatrice che... rende liberi e non-schiavi!
GRAZIE!!
Nicola

Paolo
Paolo :
31/01/2013 19:22

Che domanda affascinante.

Forse una possibile risposta nella teoria della scienza Olistica formulata da Wolfang Goethe?
- percezione intuitiva;
- intuizione sensoriale esatta;
- esatta fantasia sensoriale
- essere in armonia.

Viene aggiunto anche che questo approccio trova la sua migliore applicazione in forma collettiva...

Un cordiale saluto
Paolo

Nicola Antonucci
Nicola Antonucci :
31/01/2013 23:35

Ottimo spunto di riflessione Paolo - grazie!
Condivido le "strategie" da te citate per una profonda Spiritualità, e per renderla "più scientifica" - nello Spirito di ComplexLab! - provo a sintetizzare i tuoi 4 punti in: "Spiritalità Scientifica = cognizione diretta, attarverso tutti i nostri sensi, della necessaria unitò della Realtà.
Ciò assicura risonanza tra la nostra Mente = Corpo*Cevello*Ambiente e la Realtà = l'insieme delle altre Menti.
Che ne dici?
Nicola

I commenti sono stati disabilitati.
Nicola Antonucci

Nicola Antonucci

  • Azienda: ComplexLab
  • Posizione: Founder
  • Città: Milano
  • Cell: +393488558073
  • Email:nicola.antonucci@complexlab.it
  • Competenze:
    • Business Development - Digital & Traditional
    • Procurement - Acquisti
    • Facility Management
    • Digital & Content Marketing
    • Finanza - trading systems
Versione Inglese

ita en

Sei interessato?
Segui i nostri Progetti di
Felicità Sostenibile

Connettiti per partecipare, per ricevere e donare. Givers gain! : Chi dona, riceve!

Amici del Progetto

 

 

thebright

 


 

auroville

 


Dello stesso autore
Satsang - III Passo: Progetto Bene Comune - Mi ribello dunque... SIAMO !

APPLICAZIONE PRATICA E PERSONALE delle condivisioni teoriche e pratiche dei Satsang precedenti. Modalità di sviluppo e miglioramento della propria Rete di Connessioni Empatiche (= Spirituali) con...

Satsang - II Passo: Quale Sogno Costruttivo per una Vita Ap-pagante

APPLICAZIONE PRATICA E PERSONALE dell'approccio (Creator) Dream Wellness & Therapy, attraverso il metodo del "Triplice Sogno", per far emergere il tuo vero Sogno Costruttivo e conseguente Cammino p...

Satsang - I Passo: Dal Caos Esistenziale alla Felicità Sostenibile

Comprensione scientifica del contesto "Ambientale" più ampio (umano, antropologico, cognitivo, sociale, economico-finanziario...) ESSENZIALE PRIMA di concepire qualsiasi tuo Sogno Creatore / Costr...

Angeli, Spiriti Guida...? Ma andiamo oltre, con la Spiritualità Scientifica - 2

Hai notato quanti "maestri spirituali" pongono al centro del proprio insegnamento queste forme di spiritismo, a discapito della vera Spiritualità e delle Scienze...? Andiamo a capire perché e, so...

Il Potere di Adesso, l'Eterno Presente...? Ma andiamo oltre, con la Spiritualità Scientifica - 1

Hai notato quanti "maestri spirituali" pongono al centro del proprio insegnamento questo strapotere del Presente, a discapito soprattutto del Futuro...? Andiamo a capire perché e, soprattutto, qua...

Chi è un(a) Chief Happiness Officer - Manager della Felicità ?

Chi può efficacemente aiutare aziende che soffrono per il turn-over di talenti e di personale qualificato con crescenti costi e inefficienze nella gestione del personale? Il Counseling (con il Cou...

×